L’importanza di chiamarsi Branded Content


I brand devono puntare a fare contenuti sempre più interessanti, che i clienti apprezzino e amino condividere.

Il Branded Content è un ottimo veicolo per raggiungere questo scopo. Prova ne è che in Italia ha mostrato un trend di crescita del 45%, passando da €240 milioni degli investimenti nel 2015 ad una stima di €350 milioni per il 2017.
Il Branded Content è uno strumento di comunicazione che …

  • lavorando a sostegno della notorietà di marca
  • trasferendo elementi di experience

… costruisce valore per il brand in sinergia con l’advertising classico.

Grazie alla sua expertise nella valutazione degli impatti dell’ADV digitale, Nextplora ha messo a punto una metodologia in grado di misurare l’efficacia del branded content in termini di: capacità di colpire il target d’interesse, ruolo del canale di comunicazione e correlazione tra brand e contenuto veicolato.

Guarda la registrazione dell’ultimo webinar tenuto da Nextplora sul tema del Branded Content:

Attiva le immagini per visualizzare questa email correttamente

Per ogni ulteriore approfondimento vi invitiamo a contattarci tramite la nostra sezione dedicata.

Adv online, nel 2016 l’Italia dimezza la distanza rispetto ai tassi di viewability degli altri paesi europei

Ancora solo il 36% delle impression pianificate è visibile per più di 5 secondi

Milano, 21 marzo 2017 In Italia il 54% della pubblicità digitale è visibile per più 1 secondo e il 36% supera la soglia dei 5 secondi: a rivelarlo il nuovo Rapporto sulla Viewability e l’efficacia a targetdelle campagne digital diffuso da Nextplora – agenzia di Insight Management specializzata nella determinazione del ROI di pubblicità e media.

La Società che distribuisce in Italia le soluzioni di monitoraggio di DMA Instituteleader in 30 Paesi nell’audit dei media digitali – ha analizzato sul territorio nazionale la Viewability su più di 12 miliardi di impression nel corso del 2016.

Il Report mostra come nell’ultimo anno il gap tra i tassi di viewability delle campagne italiane e quello dei principali paesi europei analizzati – >1 sec 59%, >5 sec 41% -, è andato in parte colmandosi, con una differenza ancora di 5 punti, rispetto ai 10 che si erano registrati nel 2015.

Questa differenza dell’Italia con l’estero è più marcata per alcuni formati, mentre per large rectangle e skyscraper il nostro mercato registra una migliore viewability.

Nell’ultimo anno è migliorata l’efficacia delle campagne sui principali target group, con una dispersione della pubblicità online sul target adulto 18-54 anni pari solo al 9%, che cresce al 27% se però si considerano solo le fasce più adulte di questa popolazione (30/54 anni).

"Il miglioramento dell’efficacia delle campagne conferma gli sforzi compiuti dagli editori, sia sul piano della viewability, che sugli strumenti di targeting - commenta Andrea Giovenali, CEO di Nextplora – La sfida dei prossimi mesi sarà quella di elevare la soglia di visibilità sopra i 10”, che per nostra esperienza è il valore oltre il quale il messaggio viene ricordato e la campagna genera effettivi risultati per le aziende”.

Nell’ambito delle campagne analizzate del 2016, circa il 2,5% delle impression è stato interessato da fenomeni di frode, come ad esempio il traffico proveniente da paesi esteri a cui la campagna non era indirizzata, o da sistemi automatizzati di generazione o indicizzazione delle pagine, detto anche Not Human Traffic.  

"Gli investitori devono sempre garantirsi con informazioni obiettive ed indipendenti che le loro campagne siano almeno allineate a questi risultati in futuro, - continua Giovenali - e che ciò sia esteso anche ad alcuni grandi operatori della pubblicità online che invece non vogliono aprirsi alla misurazione indipendente, o scelgono da chi farsela condurre.”

Per saperne di più: http://bit.ly/Viewabilty_Nextplora

Per scaricare il paper:

Più valore ai tuoi investimenti ADV


Il mercato italiano dell’Internet advertising ha raggiunto nel corso del 2016 un valore di oltre 2 MILIARDI DI EURO,  un peso di circa il 30% DEL TOTALE investimenti pubblicitari e una CRESCITA A DOPPIA CIFRA rispetto agli anni precedenti.
Scarica gratuitamente, fornendoci solo le tue coordinate, il PAPER che abbiamo preparato per presentare in che modo siamo in grado di:

  • Misurare la viewability  a diversi livelli di qualità in base al secondaggio di permanenza a video.
  • Verificare la reach in target delle campagne e misurare il peso della dispersione.
  • Adottare un modello di attribuzione delle conversioni che analizza il path complessivo di esposizione ai messaggi, superando il concetto di last touch.

Questo set di informazioni ci consente di aumentare il valore degli investimenti digitali dei nostri clienti: vuoi un esempio di questa percentuale di incremento?
Scoprilo con il case inserito nel documento.